Novità


01-02-2018

Detrazioni fiscali 2018


Informiamo i Sigg. Clienti che la Legge di Bilancio 2018 ha introdotto la detraibilità dall’Irpef delle spese sostenute dal 01/01/2018, per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

La normativa, attraverso l’inserimento di uno specifico comma all’art. 15 del TUIR, prevede (a partire dal 2018):

  • la detraibilità del 19%, fino ad un massimo di Euro 250,00 per ciascun periodo di imposta, delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale;

Pertanto si rammenta ai Sigg. Clienti che:

  • sono detraibili le spese solo per gli abbonamenti acquistati dal 01/01/2018, dove per abbonamento si intende un titolo di viaggio che consenta al titolare di poter effettuare un numero illimitato di viaggi su un determinato percorso o sull’intera rete (per gli abbonamenti urbani), in un periodo di tempo ben specificato (periodo di validità);
  • non possono beneficiare dell’agevolazione i biglietti per singola corsa ed i carnet multicorsa;
  • la detrazione spetta oltre che al contribuente, anche per i familiari: coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) e figli a carico (naturali riconosciuti, adottivi e affidati). La detrazione è quindi cumulabile per più abbonamenti, tuttavia non può oltrepassare il limite annuo di Euro 250 per contribuente;
  • per poter detrarre dalla propria dichiarazione dei redditi le spese per l’abbonamento ai trasporti pubblici occorre conservare la ricevuta di pagamento relativa al titolo di viaggio che contiene il codice fiscale del viaggiatore. Infatti, il già in vigore Decreto 30 giugno 1992, ha stabilito che “… i biglietti di trasporto assolvono la funzione dello scontrino fiscale …”.
  • Non è necessario richiedere l’emissione della fattura essendo sufficiente l’abbonamento già emesso ed in possesso dell’utente.
  • la ristampa delle ricevute di pagamento oppure la stampa riepilogativa degli acquisti avverrà dietro esplicita richiesta del Cliente e comporterà il pagamento dei diritti di segreteria attualmente in uso.